#gosigel

Sigel, massimo risultato con il minimo sforzo.

Vince tra le mura amica la Sigel Pallavolo Marsala senza entusiasmare più di tanto. Il risultato è rotondo (3-0) ma la sofferenza nel terzo set ha lasciato parecchio amarezza tra i presenti. Bisogna dire che per sfoggiare una buona prestazione bisogna essere in due a giocare e dall’altra parte della rete l’Evoluzione Ostia Volley è sembrata troppo “acerba” per poter impensierire le più quotate avversarie.

In questo tipo di gare le opposte motivazioni spesso creano situazioni imbarazzanti e questo si è puntualmente verificato nel terzo parziale.

Ma andiamo con ordine.

received_879486462195511

COMMENTO

La squadra ospite, diretta in panchina da coach Grechi, schiera in cabina di regia Perata, in diagonale Pillepich, schiacciatrici Cappelli e Alessandrini, centrali Busolini e Sgherza. Il libero è Ricci.

La Sigel risponde con il collaudatissimo Mordecchi/Biccheri, Panucci/Agola e Macedo/Pinzone, libero Marinelli.

L’avvio regala subito una lunga fase di studio con le squadre che stentano a ingranare. Più tonica la squadra lidese, più lenta quella lilibetana. Alla prima sospensione tecnica le due contendenti sono incollate l’una con l’altra (8-7). Al secondo time out tecnico la Sigel stacca le avversarie di +5 (16-11) grazie ad un gioco che sale piano piano di livello mettendo in evidenza la buona vena della capitana Clara Pinzone e di Valentina Biccheri. Senza grandi sussulti le sigelline si aggiudicano il primo set (25-19).

received_879486475528843

L’avvio del secondo set sembra la fotocopia del precedente. Ostia tenta di sorprendere la capolista. Al primo time out tecnico taglia per prima il nastro (6-8). Con un perentorio 9-3 la Sigel risistema il tutto nella fase successiva, chiudendo in netto vantaggio alla seconda sospensione tecnica (16-11). Sale in cattedra Panucci e trascina le compagne alla vittoria del secondo parziale (25-18). Anche in questo caso non abbiamo mai avuto l’impressione che la gara potesse virare verso le sponde laziali. Troppo evidente la differenza di valori in campo.

received_879486475528843

Al terzo set le opposte motivazioni di cui parlavamo sopra invertono il corso della gara. La Sigel, sazia del doppio vantaggio e sicura eccessivamente dei propri mezzi frena bruscamente. Le giovanissime lidesi invece, senza avere niente da perdere, tentano il “tutto per tutto”. Ne esce fuori un set imbarazzante per le padroni di casa. Subito sotto al primo time out tecnico (7-8) vanno in confusione mentale. Campisi prova ad inserire Patti al posto di Agola, ma cambiando l’ordine dei fattori il prodotto non cambia. Anzi, peggiora. Si arriva così alla seconda sospensione tecnica con una Sigel in apnea (12-16). Nemmeno i discrezionali a disposizione del tecnico azzurro riescono ad invertire la tendenza (15-21) fino ad un incredibile 15-23 per le ospiti.

Un filotto di Mordecchi in battuta rilancia le marsalesi verso una disperata rimonta. Panucci “bombarda” la difesa avversaria e la Sigel improvvisamente si rianima. Prima accorcia sulle avversarie (20-23) poi le aggancia sul filo di lana (24-24). Ostia spreca i set point a disposizione e la Sigel non è da meno, fino al turno di servizio di Biccheri che chiude i conti con due aces (29-27).

Il pubblico esulta e in campo si tira un grosso sospiro di sollievo. Si chiude ancora con una vittoria di tre punti, ma la sofferenza patita nel terzo set ha fatto molto arrabbiare coach Campisi.

A Maglie sabato prossimo, per fare risultato, ci vuole sicuramente una prestazione diversa, più di livello. Ci vuole in poche parole un’altra Sigel.

Nelle file lidesi una nota di merito per la giovanissima Elena Cappelli (classe 1996), il martello nativo di Poggibonsi, ex Club Italia, è stata una spina nel fianco della difesa azzurra e un incubo per il muro marsalese. Alla fine per Elena 13 punti con 62% in ricezione (31%++) e con un eloquente 37% in attacco.

Per le sigelline una prova sufficiente con un pesante passaggio a vuoto nel corso del terzo set ampiamente compensato da un finale al cardiopalma.

  1. received_879486765528814

TABELLINO

SIGEL PALLAVOLO MARSALA

Panucci 12 – 2 aces – 48% ricezione (22%++) – 33% in attacco

Biccheri 11 – 5 aces – 23% in attacco

Macedo 11 – 3 muri – 57% in attacco

Pinzone 10 – 2 aces – 53% in attacco

Mordecchi 9 – 6 aces

Agola 6 – 1 muro – 55% ricezione (33% ++)

Patti —

Salzano n.e.

Marino E. n.e.

Spano’ n.e.

Nizza n.e.

Marinelli (L) – 61% (44%++)

 

EVOLUZIONE OSTIA VOLLEY

Cappelli 13 – 62% (31%++) – 37% in attacco

Pillepich 12 – 69% in attacco – 1 muro

Busolini 8 – 4 muri – 1aces

Alessandrini 8 – 1 muro – 44% in ricezione (11%++) – 44% in attacco

Sgherza 1 –

Izwoska 2 –

Perata 1 –

Arcieri –

Ricci (L) – 19% ricezione (6%++)

Risultato finale

SIGEL PALLAVOLO MARSALA – EVOLUZIONE OSTIA VOLLEY 3-0 (25/19 25/18 29/27)

durata h. 1.26

arbitri La Barbera Maribetti e Ciaccio Giovanni di Palermo

 

 

 

Rispondi

ăn dặm kiểu NhậtResponsive WordPress Themenhà cấp 4 nông thônthời trang trẻ emgiày cao gótshop giày nữdownload wordpress pluginsmẫu biệt thự đẹpepichouseáo sơ mi nữhouse beautiful