#gosigel

Marsala Volley Project: ripartono i corsi di minivolley

Con la nuova stagione ormai alle porte – manca meno di un mese all’inizio del campionato di A/2 – inizia a muoversi anche l’attività del Marsala Volley Project, che ha già stilato un programma che ritenere definitivo appare ormai d’obbligo. Il Marsala Volley Project, volendo fissare in un’istantanea i crismi di un progetto da tempo vincente e la cui validità è riconosciuta a tutti i livelli, è stato scelto nel 2016 dal CONI come società pallavolistica pilota, unica in Sicilia, per proporre e sperimentare corsi d’avviamento rivolti ai ragazzi compresi nella fascia d’età che va dai cinque ai quattordici anni. Ragazzi già iscritti alle associazioni sportive dilettantistiche (ASD) o alle società sportive dilettantistiche (SSD). Il progetto si propone di offrire alla collettività un luogo ideale in cui proporre, sperimentare e validare innovative strategie di formazione, di pratica, di orientamento e di avviamento all’attività sportiva giovanile. Con l’intenzione di promuovere la diffusione di principi come il rispetto dell’individualità di ciascuno, del gruppo e delle regole. Oltre, naturalmente, a valori quali il benessere psicofisico, la socializzazione, l’integrazione e un sano e corretto stile di vita. L’attività è rivolta a tutti i bimbi e ragazzi di entrambi i sessi compresi tra i 5 anni e i 17anni. Con avviamento allo sport  S3 e Spikeball per ragazzi e ragazze dai 5 agli 11 anni. I corsi di minivolley inizieranno il prossimo 18 settembre, per ragazzi dai 12 anni  a seguire. Saranno previsti tre incontri settimanali, probabilmente nei giorni dispari. Le iscrizioni resteranno aperte tutto l’anno e a tutti gli iscritti sarà concessa una settimana di prova gratuita. Il team è coordinato da Luciano Tagnesi, allenatore in seconda della prima squadra e responsabile del settore giovanile del Marsala Volley, nonché coordinatore del Centro di Qualificazione Provinciale di Trapani e docente federale Fipav. A coadiuvarlo, come sempre, saranno Manuela Almanza, Barbara e Laura Gandolfo, Vittoria Maltese e l’ex capitano azzurro Clara Pinzone Vecchio. Durante il corso dell’anno saranno previsti momenti di scambio con altre società sportive (anche di altre discipline) e attività che coinvolgeranno i genitori. Come d’altronde avvenuto durante la passata stagione. Un’attività peculiare insomma, che offre anche un servizio alla collettività. Senza per questo voler necessariamente rispolverare il significato e il valore dello sport, da sempre fattore di legami e nuove esperienze per chi inizia ad affacciarsi alla vita.

UFFICIO STAMPA (Umberto Li Gioi, redattore)

Rispondi