#gosigel

Mamma mia che vittoria!!

Anche un lanciatissimo Cutrofiano è costretto ad abbassare la testa davanti ad una “Super” Sigel!

Finisce 3-0 (27/25 25/22 25/22) per le marsalesi il big match della 15a giornata, seconda di ritorno, dopo un’ora e quarantacinque minuti di autentica battaglia sul campo.

Finisce come tante altre volte quest’anno dopo l’ennesima gara “perfetta”, ma stavolta il sapore della vittoria è più dolce. La Sigel dopo aver disputato due terzi di un lungo e difficile campionato c’è ancora! C’è quando deve reagire alla sfortuna (infortunio di Panucci e di Macedo nel primo set), c’è quando l’avversario prova ad attaccare le sue debolezze. C’è perchè le ragazze marsalesi hanno orgoglio, attaccamento alla maglia, e tanto, tantissimo coraggio. Davanti alle difficoltà, come prima e più di prima Pinzone e compagne si compattano come solo una “grande squadra” sa fare, lottando e reagendo con quella cattiveria agonistica che ne ha caratterizzato fin qui il percorso del suo splendido campionato.

Ma andiamo con ordine.

 

LA CRONACA

Lo “start six” in campo non ha sorprese da consegnare al pubblico del Palabellina, sempre numerosissimo e rumoroso.

La Sigel parte con il suo collaudato sestetto, diagonale Mordecchi/Biccheri, Panucci/Agola, Pinzone/Macedo, libero Marinelli.

Coach Carratù risponde schierando in campo la diagonale Della Rosa/Karalyus, Grazietti/Basciano, Diomede/Baglivo, il libero è Della Rocca.

Ad inizio gara Cutrofiano mostra subito i muscoli. La Battuta di Karalyus mette in difficoltà la ricezione lilibetana. La De.mo.co.s ringhia forte sul collo di Biccheri e compagne,  prende subito un vantaggio iniziale (1-5) che mantiene al primo time out tecnico (4-8),

La Sigel non ci sta e comincia a macinare punti su punti impattando sul 9 pari e poi sorpassando alla seconda sospensione tecnica le avversarie (16-13).

Ma succede l’imponderabile, Infortunio muscolare a Panucci che è costretta a lasciare il campo alla Patti. Il tempo di allacciare le scarpe ed alzarsi le ginocchiere e Maria Laura si rende conto che adesso ha delle grosse responsabilità. La squadra accusa un leggerissimo calo nervoso e consente la rimonta a Cutrofiano.

Sul 20 pari inizia un braccio di ferro bellissimo e avvincente, Sul 24 pari ennesimo colpo alle coronarie del Palabellina. Macedo si blocca per infortunio al ginocchio. E finita? Macchè! Salzano sostituisce la sfortunata italo brasiliana e con freddezza incide positivamente sul match.

Finisce 27-25 per la Sigel. Chiude capitan Pinzone tra il boato del suo pubblico.

La gara vive di grande equilibrio anche nel secondo set. Fino al 5 pari Cutrofiano risponde colpo su colpo ad Agola e Biccheri, lo fa con le sue bocche da fuoco, Karalyus e Grazietti. Alla prima sospensione tecnica la Sigel mette il naso avanti (8-6).

Ancora due punti di vantaggio alla seconda sospensione tecnica (16-14) grazie alla prestazione da “squadra” che le marsalesi stanno fornendo in campo. Tutte unite a compatte a reagire come meglio non possono al doppio infortunio di Panucci e Macedo.

Sul finale del secondo set la coppia di fisioterapisti locali, Martin Fiore e Sonia Attilia, compiono il miracolo e rimettono in campo Macedo.

La forte centrale italo brasiliana fa subito sentire la sua presenza e mette giù il pallone del 23-21, poi sono Agola e Pinzone a chiudere i conti del secondo parziale (25-22).

La spinta del Palabellina fa volare le sigelline. Mordecchi in battuta attacca la ricezione avversaria (grande prestazione anche per la palleggiatrice azzurra, saranno 10 i punti finali per lei sul tabellino. Roba da attaccante!!)

Subito in vantaggio la Sigel si porta sul 8-3 al primo time out tecnico. Ma Cutrofiano c’è! E ci sono sopratutto i suoi muri. La rimonta si concretizza sul 8-7. La Sigel risponde con un tentativo di allungo firmato Biccheri ma sul 15-12 le sigelline subiscono ancora una volta la rimonta delle salentine. Alla seconda sospensione tecnica Cutrofiano effettuato il sorpasso (15-16).

La partita entra così nella sua fase più calda. Karalyus continua a bucare la difesa lilibetana (17-19) ma la Sigel non molla.

Prima un grande muro di Macedo, poi un doppio attacco di Bicceheri e uno di Patti riportano avanti le marsalesi. Il Palabellina diventa una bolgia!

Coach Campisi in panchina è indemoniato! La Sigel mette la testa avanti con un attacco “mani e fuori” di Patti e sul 24-22 un errore di Cutrofiano regala l’ennesimo momento di gioia alle ragazze marsalesi.

E’ festa grande sul taraflex del Palabellina. I volti esprimono ancora tutta la “trance agonistica” riversata sul campo.

Non è bastata una grande prestazione di Cutrofiano a incanalare le sorti della gara verso il Salento.

Perchè a Marsala è andata in scena “la capolista”!!! Signori,  chapeau!

 

TABELLINO

SIGEL PALLAVOLO MARSALA

Biccheri 18 punti – Agola 10 – Mordecchi 10 (5 aces in battuta) – Pinzone 9 – Patti 5 – Macedo 4 – Panucci 3 – Salzano 1

Marinelli 83% ricezione (33% perfetta)

DEMO.CO.S. CUSTROFIANO 

Karalyus 17 punti – Grazietti 12 – Diomede 7 – Baglivo 5 – Basciano 3 – Della Rosa 1

Della Rocca 59% ricezione (19% perfetta)

 

SIGEL PALLAVOLO MARSALA

Muri vincenti 6 – Battute punto 8 Battute sbagliate 5 – ricezione 70% (28% perfetta) – attacco 33% positivo

DEMO.CO.S CUTROFIANO

Muri vincenti 11 – Battute punto 7 Battute sbagliate 3 – ricezione 56% (10% perfetta) – attacco 25% positivo

Rispondi

ăn dặm kiểu NhậtResponsive WordPress Themenhà cấp 4 nông thônthời trang trẻ emgiày cao gótshop giày nữdownload wordpress pluginsmẫu biệt thự đẹpepichouseáo sơ mi nữhouse beautiful