#gosigel

La Sigel rende tutto facile con Altino

Si presenta al rush finale con un pieno casalingo la Sigel Marsala capace di infliggere alla Tenaglia Altino un tre set a zero in una contesa della durata di un’ora e cinque minuti di gioco complessivo. Missione compiuta per la Sigel Marsala che con un risultato pieno saluta il suo pubblico almeno per quanto concerne la regular-season e punta alla trasferta che fondamentale, è a dir poco riduttivo, di San Giovanni in Marignano. Così ripartiti i parziali dei tre set totali: [25/20; 25/12; 25/18]. Mvp della partita Aurora Pistolesi, autrice di 18 punti dati alla causa azzurra. Da parte ospite, nonostante, una gara in ombra si registrano i 10 punti della nazionale portoghese Kavalenka.
Starting-six:
Collavini, coach ospite, invia a Marsala il seguente 6+1: Gatto in diagonale con Comotti; schiacciatrici Lestini e Kavalenka; centrali Zingoni e Spicocchi, libero Mastrilli.
La Sigel Marsala si schiera con il sestetto che da qualche tempo a questa parte è lo stesso di sempre: Scacchetti/Okenwa; Pistolesi/Ristori Tomberli; D’Este/Parini, libero Nicole Gamba.
La Cronaca:
Prima dell’inizio letto un messaggio contro il conflitto in Ucraina, sotto la base musicale della canzone evergreen “Imagine” di John Lennon. La gara comincia con il doppio ace di Monica Lestini, una delle atlete più rappresentative della compagine abruzzese: 0-2. Akuabata Okenwa accorcia le misure: 1-2. Altino prima scappa sull’1-4 e poi Pistolesi grazie ad un doppio attacco vincente porta Marsala a una sola lunghezza: 3-4. Julia Kavalenka in seguito con un doppio ace dà il massimo vantaggio: 4-8. Risponde la Sigel con i punti di Pistolesi su diagonale e un attacco dal centro di Parini: 6-9. Errore in attacco delle teatine ed Okenwa che infila tre punti di seguito e la situazione è stravolta: 11-10 e time-out discrezionale di Collavini, tecnico di Altino. La Sigel con l’unico punto di vantaggio affronta le situazioni di gare del 12-11, del 13-12 e del 14-13. Altino spezza la ripresa di Marsala con l’errore al servizio di D’Este e si porta in pareggio: 14-14 e mettendosi a condurre ai passaggi del 14-15 e del 15-16. Nuovamente Pistolesi e Parini danno il nuovo ribaltone: 17-16. Con Okenwa nuova autrice dei punti azzurri si consuma lo strappo: 19-17. Il finale in pieno controllo di Marsala ed è contraddistinto dai segni di Okenwa, Chiara Scacchetti che con un tocco di seconda si mette in proprio e realizza il 21-18 e da Pistolesi che realizza il 25-20 con una schiacciata in diagonale con cui termina la prima frazione.
 
Via al secondo atto che esordisce con un muro e fuori di Pistolesi per l’1-0. La replica di Altino grazie al punto di Gatto: 1-1. Okenwa compie il punto del 2-1 con una magistrale schiacciata. Più avanti, Parini, Okenwa e una doppia pipe di Pistolesi danno alla Sigel il meritato 6-4 ed arriva il time-out della panchina ospite. Al rientro in campo Okenwa e Pistolesi incaricata del servizio danno l’8-4 e così secondo ed ultimo time-out per la Tenaglia Altino. Con Pistolesi ancora al servizio giungono i punti di Okenwa e il muro vincente di Parini: 10-4.  Parini e Scacchetti (muro-punto) consegnano il 14-6. Nel tentativo di dare una scossa alla sua squadra, Collavini inserisce in campo una nuova regista Ollino e concede un pò di riposo a Kavalenka che tornerà in campo per chiudere il cambio qualche azione dopo. La Sigel dal canto suo macina gioco e punti con la regia di capitan Scacchetti. Tra le fila ospiti si sprecano gli errori nella costruzione del gioco e allora Pistolesi, Parini ed Okenwa sono determinate ed arrivano ben presto al finale dell’atto che vede nei punti finali la presenza nel sestetto di Ferraro. Un errore in battuta delle teatine consegna un 25-12 con poco da aggiungere.
Il terzo set comincia con le stesse formazioni che avevano giocato il set precedente e con un errore dal servizio ospite. Nonostante questo la Sigel prende qualche murata più del dovuto ad inizio atto e l’equilibrio persiste. Grande ace del 3-3 di Scacchetti, controreplicato dallo stampo di Spicocchi: 3-4. Altino si carica e gioca in modo sfrontato i primi scambi. Ma già sullo 8-7 è costretto ad inseguire e nel 9-7 Collavini si affida al primo time-out poi replicato sul 14-9 a seguito dei due punti consecutivi di D’Este che a muro è presente. Nella fase centrale riscontra poche difficoltà la Sigel Marsala che vola a +6, talvolta +7. Okenwa sul 22-13 realizza un ace, poi accenna una reazione Altino con Comotti e le difese di capitan Mastrilli e recupera qualche punto. Poi chiudono un attacco di D’Este in fast 24-17 e un errore in battuta di Ollino dopo un punto abruzzese, il diciottesimo, per il 25-18 con il quale si chiude l’incontro. Gioco, partita ed incontro.
Marsala si issa a trenta punti aspettando i risultati provenienti dai campi di Olbia e Ravenna. Hanno fatto capolino le immancabili foto di rito e gli abbracci a fine partita.
Intervista/e postgara:
Coach Marco Bracci a fine incontro sostiene:
Le ragazze sono state molto brave. Questo di oggi deve essere un buon allenamento mentale per le future sfide che ci attendono“.
Per Altino dopo il K.O. parla coach Paolo Collavini, ex di giornata:
Sapevamo che non era cosa agevole fare punti quiA Marsala abbiamo fatto un passo indietro sul piano del gioco. Giovedì seppur perdendo avevamo fatto una buona gara, tanto da meritarci i complimenti. Siamo mancati nel contributo dei nostri elementi più esperti come Lestini e Kavalenka che non hanno dato quanto ci si aspettava. Facendo poco bene loro, il resto della squadra composta da diverse giovani è crollata sul piano mentale. Le mie giovani non hanno sorretto la pressione in un campo caldo come quello di Marsala“.
Tabellino. Sigel Marsala-Tenaglia Altino: 3-0 [25/20; 25/12; 25/18]
Sigel Marsala: Ristori Tomberli 4, D’Este 5, Scacchetti 3, Pistolesi 18, Parini 9, Okenwa 12, Gamba (L), Ferraro. ne Patti, ne Caserta. Coach: Marco Bracci; vicecoach: Lucio Tomasella.
Tenaglia Altino: Lestini 2, Zingoni 6, Kavalenka 10, Comotti 9, Spicocchi 5, Gatto 2, Mastrilli (L), Ollino 2, Di Arcangelo, Olleia. ne Meniconi, ne Natalizia (L). Coach: Paolo Collavini; vicecoach: Aldo Madonna
Arbitri: Giovanni Ciaccio di Altofonte (Palermo) e Sergio Pecoraro di Palermo
Spettatori: 70 circa
GIRONE A, 21^GIORNATA CLASSIFICA
Banca Valsabbina Millenium Brescia 47 (17-2); Cbf Balducci Hr Macerata 40 (14-5); Omag – Mt S.Giov. in Marignano 35 (11-8); Futura Volley Giovani Busto Arsizio 35 (11-8); Green Warriors Sassuolo 35 (11-8); Volley Hermaea Olbia 33 (10-9); Olimpia Teodora Ravenna 31 (11-8); Sigel Marsala 30 (11-8);  Assitec Volleyball Sant’Elia 15 (5-14); Seap Dalli Cardillo Aragona 14 (4-16); Tenaglia Altino Volley 0 (0-19).
*Punti (Vinte-Perse)
*in grassetto Sigel Marsala
Emanuele Giacalone
——————————————————-

UFFICIO STAMPA SIGEL MARSALA VOLLEY

Rispondi