#gosigel

La Sigel crolla a Cassano Irpino. L’Acca Montella ancora una volta fatale: La squadra di Campisi sconfitta 3-0

E’ finita come nessuno pensava a Marsala e come, probabilmente, nessuno osava sperare nemmeno a Cassano Irpino. La Sigel compromette il primato in classifica contro la “bestia nera” Acca Montella che, dopo il successo al tie-break all’andata al Pala Bellina, conquista l’intera posta in palio battendo con un netto 3-0 la squadra di Campisi (25-20 25-23 25-17).
Dopo 8 vittorie consecutive, l’ultima delle quali nello scontro diretto con l’Akragas Agrigento, è inaspettatamente Cassano Irpino il capolinea della rincorsa della Sigel. Contro una squadra come l’Acca Montella che, ormai salva, ha poco da chiedere al campionato, la formazione di Campisi non è mai stata realmente in partita giocando la più brutta gara della stagione.
In classifica le due squadre erano separate da 25 punti e da 8 posizioni, ma in campo la storia è stata diversa da quella che ha raccontato il campionato: la Sigel, penalizzata anche dalle condizioni non ottimali di alcune giocatrici, non è riuscita ad esprimere tutto il suo potenziale. E’ stata sempre costretta ad inseguire un’Acca Montella che ha giocato la classica partita perfetta. Una partita iniziata con un quarto d’ora di ritardo per problemi legati ad infiltrazioni d’acqua.
In avvio Campisi si è affidato al “solito” sestetto con Conti al palleggio, Agola e Padua in banda, Nasari opposto, Pinzone e Macedo centrali con Gibertini libero. Solito sestetto, ma non solito rendimento perché, già, dalle prime battute l’Acca Montella ha fatto intravedere l’andamento di un match rivelatosi a senso unico. In vantaggio al primo timeout tecnico (8-4), la squadra di casa ha viaggiato con il vento in poppa senza incertezze verso la vittoria del primo parziale con il punteggio di 25-20.
Nel secondo set, la reazione della Sigel c’è stata solo nel finale: sul punteggio di 25-23, Nasari e compagne hanno avuto uno scatto d’orgoglio (24-23), ma non è bastato per tornare in partita (25-23). Poca storia, invece, nel terzo ed ultimo set vinto con un eloquente 25-17 dall’Acca Montella.
Si complica adesso la corsa al primato per la Sigel considerato che domani l’Akragas (staccata di due punti in classifica) ha un compito assai facile in casa contro il fanalino di coda, Avis Potenza (unica formazione a non avere conquistato punti in questa stagione).
A due giornate dal termine della regular season, probabilmente, le gerarchie verranno capovolte ma ancora nulla è perduto per il primo posto perchè sabato prossimo la Sigel riceverà Tremestieri ed Agrigento farà visita all’Omia Volley a Cisterna di Latina. Con un campionato così equilibrato, tutto è ancora in discussione.

Rispondi

ăn dặm kiểu NhậtResponsive WordPress Themenhà cấp 4 nông thônthời trang trẻ emgiày cao gótshop giày nữdownload wordpress pluginsmẫu biệt thự đẹpepichouseáo sơ mi nữhouse beautiful