#gosigel

GRANDISSIMA SIGEL: VINCE AL TIE-BREAK AD ARZANO. ADESSO FINALE PLAY OFF CON FILOTRANO. LE DICHIARAZIONI DI CAMPISI E BUSCAINO

Grande, grandissima Sigel che chiude la regular season con una vittoria tutta cuore e carattere ad Arzano contro una squadra che ha tentato in tutti i modi di conquistare un risultato di prestigio. Ed invece ad incamerare l’ennesimo successo di un campionato esaltante ed entusiasmante è stata la formazione di Ciccio Campisi che ha chiuso il Girone D di B1 con una prestazione maiuscola. La Sigel, che avrebbe ugualmente chiuso al comando il campionato considerato che l’Akragas Agrigento è stato sconfitto 3-1 in casa dalla Polisportiva Maldera Corato, ha prevalso 3-2 (24-26 25-17 25-20 13-25 10-15) al termine di una partita avvincente e combattuta.
Una partita subita in salita per l’infortunio di Irene Padua costretta ad abbandonare il campo nel primo set per una distorsione alla caviglia. La Sigel non si è smontata ed ha reagito: in vantaggio 20-23 ha subito un parziale di 4-1 (24-24), ma carattere e cuore hanno fatto ancora una volta la differenza con Patti e Nasari che hanno realizzato i punti del successo nel primo parziale (24-26).
Nel secondo set l’equilibrio ha regnato fino al primo time-out tecnico (7-8) poi Arzano ha preso il volo chiudendo sul 25-17. Sulle ali dell’entusiasmo le padroni di casa si sono aggiudicate anche il terzo set (25-20), ma poi hanno ceduto di schianto alla reazione della squadra di Campisi: 13-25 nel quarto set e 10-15 al tie-break. “Ho lavorato con un gruppo fantastico – ha detto raggiante a fine partite coach Campisi – hanno messo anima e cuore credendo sin dall’inizio nella grande impresa, perché chiudere in testa alla classifica il campionato è una grande impresa visti i roster delle altre squadre. Abbiamo lottato anche contro mille infortuni, la sfortuna ci ha perseguitato anche ad Arzano con Irene (Padua, ndr) costretta ad uscire nel primo set. Adesso? Giocheremo la finale per un posto in A2 con Filottrano (prima del Girone C di B1, ndr). Studieremo a fondo l’avversario, ma anche loro come noi non erano accreditati per il successo finale. E’ chiaro: sono una buonissima squadra, ma di questo parleremo in settimana”.
Una settimana che culminerà sabato prossimo 17 maggio nella finale di andata alle ore 18 al Palasport di Filottrano, mentre il ritorno si giocherà il 24 al Pala Bellina. La vincente sarà promossa in A2, mentre la perdente giocherà un’altra fase di play off. “Avevamo a disposizione un match-ball e siamo riusciti a centrarlo senza dare nemmeno ascolto alle notizie che arrivavano da Aragona dove ha giocato Agrigento – ha detto il direttore sportivo, Maurizio Buscaino – ad inizio stagione non pensavamo assolutamente di potere vincere il campionato, ma adesso siamo in ballo e vogliamo ballare. I complimenti vanno alle ragazze ed allo staff tecnico: hanno meritato questo traguardo che inorgoglisce società e tifosi. La speranza è di chiudere tra due settimane la stagione…”.

Rispondi

ăn dặm kiểu NhậtResponsive WordPress Themenhà cấp 4 nông thônthời trang trẻ emgiày cao gótshop giày nữdownload wordpress pluginsmẫu biệt thự đẹpepichouseáo sơ mi nữhouse beautiful