#gosigel

Ed ecco la palleggiatrice Michela Buiatti

Con l’arrivo della palleggiatrice Michela Buiatti il roster della Sigel Marsala si può davvero definire completo. Un roster che adesso, a prova d’errore, non presenta più crepe. E che consente a coach Campisi una larga possibilità di scelte. Michela Buiatti, friulana, classe 1991, è alta 183 cm. E arriva dall’ASD Pallavolo Castelfranco (Castelfranco di Sotto, Pisa). Una squadra che l’anno scorso ha disputato il torneo di B1. La neo-azzurra si presenta e lo fa ben conscia delle proprie possibilità. Ci appare subito molto sicura di sé – Sono originaria di Cervignano del Friuli, in provincia di Udine, ma a sedici anni mi sono stabilita in Toscana – Le chiediamo dei suoi primi “passi” nel mondo del volley – Ho iniziato in Friuli ,a dodici anni, giocando nella squadra del mio paese. Poi a quattordici anni sono andata a giocare a Chions, in provincia di Pordenone. Lì ho disputati le finali nazionali con  l’under 16 e l’under 18. Nel frattempo giocavo anche in serie C – poi continua – L’anno dopo sono passata in B2 a Monfalcone. Quindi sono arrivata in Toscana – E proprio in provincia di Pisa è iniziata un’altra storia – Ho fatto due anni di panchina in B1 a Santa Croce sull’Arno – racconta ancora Michela – poi ho cominciato a giocare da titolare a Castelfranco di Sotto in B2, altri due anni a Montespertoli e infine a Cecina – chiude con orgoglio – dove abbiamo vinto il campionato e siamo state promosse in B1 – Infine nella stagione appena conclusa torna a Castelfranco, finalmente in B1. Le chiediamo notizie sul suo ruolo – Quando ho iniziato a giocare ho fatto l’opposto e poi la centrale – e specifica – ma poi ho sempre giocato da palleggiatrice- e vista la sua statura aggiunge – Ma se mi capita schiaccio volentieri di prima intenzione – Poi ci racconta della sua esperienza più bella – Sicuramente la vittoria del campionato a Cecina, sudata fino all’ultima giornata. In panchina c’era Luca Berti, colui che mi ha fatto arrivare in Toscana quando ero poco più che una bambina – Infine uno sguardo al “futuro” – Ho sentito parlare molto bene della mia nuova società e della città di Marsala. Non sono mai stata in Sicilia, ma tutti mi dicono che ci si sta benissimo – si lascia andare alle più rosee prospettive – Ho avuto anche buonissimi pareri sul coach Ciccio Campisi, per cui mi aspetto di lavorare molto e bene, per continuare a crescere personalmente e per raggiungere tutti gli obiettivi di squadra – Dal canto nostro siamo certo che tali reciproche aspettative non andranno deluse. In bocca al lupo Michela. Ti aspettiamo a Marsala.

UFFICIO STAMPA

  
         

Rispondi

ăn dặm kiểu NhậtResponsive WordPress Themenhà cấp 4 nông thônthời trang trẻ emgiày cao gótshop giày nữdownload wordpress pluginsmẫu biệt thự đẹpepichouseáo sơ mi nữhouse beautiful