#gosigel

Dopo un buon avvio, la Sigel cede il passo alla Demo.Co.S Cutrofiano. Al “Pala Bellina” finisce 1-3 (ASCOLTA LE INTERVISTE)

IMG_5252

SIGEL PALLAVOLO MARSALA – DEMO.CO.S CUTROFIANO 1-3 (25-12, 12-25, 19-25 e 20-25)

Sigiel Pallavolo Marsala: Ognibene 7, Agola 4, Culiani 7, Gennari 6, Marino, Pinzone 9, Ruberti 24, Spanò, Nizza, Mecedo

Debutto interno amaro per la Sigel Pallavolo Marsala. La formazione di coach Ciccio Campisi, dopo aver giocato molto bene nel corso del primo set, ha subito il ritorno delle avversarie che, grazie ad una difesa straordinaria e a delle battute molto insidiose, sono riuscite a vincere agevolmente il secondo ed hanno poi, nonostante la resistenza azzurra, avuto la meglio anche nel terzo e quarto parziale.

La compagine giunta a Capo Boeo ha confermato di avere un organico molto competitivo ed esperto in grado di poter ambire a traguardi prestigiosi; le lilybetane, invece, hanno peccato di inesperienza e, contestualmente, le percentuali basse in ricezione e difesa hanno dato il via libera alla vittoria di Cutrofiano.

Nel primo set, come detto, le azzurre sono partite molto forti ed hanno approfittato dello sbandamento iniziale delle avversarie; al primo time out tecnico sono andate al riposo 8-5, grazie ad una straordinaria Ruberti che ha, fin dall’inizio, forzato molto in attacco. Al secondo time out, per via di un errore di posizione, Pinzone e compagne sono tornate in panca sotto di 1 (15-16); nel finale di set, però, grazie anche a due ice e agli attacchi sempre precisi dell’opposta lilybetana la squadra di Campisi ha messo a segno il break vincente ed ha chiuso 25-21.

Nel secondo atto dell’incontro, invece, è salita in cattedra la squadra di mister Carratù che, trascinata da Karalyus, ha subito preso il largo: 5-8 al primo time out, 9-16 al secondo e 12-25 a conclusione del set.

Più equilibrato il terzo parziale che, comunque, ha ricalcato quanto accaduto nel secondo con le azzurre in seria difficoltà e le pugliese brave e precise a mettere a segno punti “pesanti”.

Nell’ultimo atto del match, infine, le azzurre hanno profuso uno sforzo notevole nella parte finale del set quando, sotto 17-22, sono riuscite a rientrare in partita portandosi sul 19-22 e sono state poi penalizzate da una decisione errata del direttore di gara Danilo Lopez di Palermo, coadiuvato dal concittadino Giovanni Ciaccio (entrambi alla prima esperienza in serie B1), che non ha sanzionato una evidente doppia della palleggiatrice Della Rosa, e dal possibile 20-22 si è passati al 19-23 che ha tagliato le gambe alle locali sconfitte poi 20-25.

Come avevamo anticipato, il calendario non ha sorriso alla Sigel Pallavolo Marsala che, dopo Brindisi e Cutrofiano, il prossimo weekend sarà impegnata in terra calabra contro un’altra corazzata come il Palmi.

AL TERMINE DEL MATCH ABBIAMO REALIZZATO LE INTERVISTE CON IL D.S. MAURIZIO BUSCAINO, CON SARA RUBERTI E CON MISTER CARRATU’…

Rispondi

ăn dặm kiểu NhậtResponsive WordPress Themenhà cấp 4 nông thônthời trang trẻ emgiày cao gótshop giày nữdownload wordpress pluginsmẫu biệt thự đẹpepichouseáo sơ mi nữhouse beautiful