#gosigel

Con la testa ai play off

FB_IMG_1462716326353

Vince anche nell’ultima gara della regular season la Sigel, regolando con un netto 3-0 il Volley Napoli. Lo fa in una gara tipica da “fine stagione” dove le partenopee hanno onorato il campionato al “minimo sindacale”.

Coach Campisi tiene a riposo capitan Pinzone pensando già ai play off e contiene al minimo le prestazioni di Panucci, schierata solo nel primo set e rinserita nelle battute finali del terzo. Tutto programmato per far rifiatare e dosare al meglio le forze per gli spareggi finali. Napoli, conquistata la matematica salvezza già da qualche settimana, arriva a Marsala con sette giocatrici e con la testa già in vacanza. Ne esce fuori una partita in punta di piedi dove la Sigel, davanti al suo pubblico, non può che chiudere la stagione con l’ennesima dimostrazione di forza che quest’anno al Palabellina ha portato numeri da record; 13 vittorie su tredici gare e senza concedere nessun punto alle avversarie ma solo le briciole di 5 miseri set!

FB_IMG_1462716317557

Pronti via e le sigelline piazzano subito un 8-1 al primo time out tecnico tra l’assordante tifo locale. Cosi mentre i decibel salgono sugli spalti e i cori ringraziano le atlete chiamandole ad uno ad uno per nome, si arriva alla seconda sospensione tecnica con il punteggio che già parla di un +10 per la Sigel (16-6). Il set scorre liscio e si chiude in 24 minuti con il parziale di 25-15 per la squadra di casa.

Ottima la prestazione di Valentina Salzano che ha sostituito in campo la Pinzone e spazio a Maria Laura Patti, nel secondo set, con Panucci a riposo. Il copione non cambia e la Sigel tiene alta la concentrazione. I parziali intermedi danno la misura della concretezza della squadra di coach Campisi, 8-4 al primo time out tecnico e 16-11 al secondo. Mordecchi aggredisce dalla battuta le malcapitate napoletane e Agola sfodera una prestazione da “capitana” in campo. Muro e difesa lavorano di routine e la bionda Biccheri, fresca di compleanno, insieme a Macedo fanno pesare in campo i loro centimetri a muro. Marinelli una sicurezza dietro. Il secondo set si accende per poco nel finale quando l’orgoglio delle ragazze campane si sveglia di soprassalto, complice una leggera flessione delle padroni di casa che sul 21-16 allentano la presa. Ma è solo un fuoco di paglia e la Sigel chiude 25-22 molto più nettamente di quanto possa dire il risultato parziale del set.

Il campanello di allarme però suona minaccioso al terzo parziale. La gara si fa equilibrata e più bella dal punto di vista emotivo. Si gioca punto a punto fino alla fine dove la Sigel si trova pure ad inseguire le avversarie. Il ritorno in campo di Panucci sul finale del set dà la spallata risolutiva.

Si chiude sul 25-21 e con il risultato tondo di 3-0. Applausi per tutti e squadra schierata al centro del campo a raccogliere il meritatissimo riconoscimento dai propri tifosi. Un lavoro di una stagione, lo sforzo profuso alzando i limiti individuali e collettivi evidenti di un gruppo a cui nessuno alla vigilia credeva mettendo in prima fila altri roster con “nomi importanti”, viene riconosciuto dalla tifoseria azzurra in un attestato di amore.

FB_IMG_1462716398804

Un pomeriggio quello vissuto al Palabellina che unisce in un unico applauso tutti quanti. Chi la maglia l’ha sudato, chi l’ha sostenuto fino all’ultimo grido, chi ha sofferto nell’organizzare e programmare una stagione piena di soddisfazione, chi ha guardato lo scandire di questi successi con passione e chi dovrebbe dare più attenzione al mondo dello sport e in particolare alla pallavolo che mostra ogni anno di cosa è capace, nonostante tutte le difficoltà, portando alto il vessillo di una città che deve ancora crescere in cultura sportiva.

Da domani si azzera tutto. Inizia un altro campionato. Per conquistare la serie A tutto questo non basta. Domani il nuovo obiettivo si chiamano “play off promozione”, si chiama Battistelli Consolini S. Giovanni in Marignano, la promozione passerà dalla Romagna.

 

Quindi la “prima fase” vedrà opposta la nostra squadra contro Battistelli Consolini, con partite di andata e ritorno ed eventuale bella sul campo delle marignanesi in quanto in vantaggio come quoziente set. La vincente sarà promossa direttamente in A2. La perdente attenderà invece l’esito delle fasi successive che vedrà protagoniste le seconde e terze classificate dei due gironi di riferimento (il girone C e il Girone D).

Infatti Zambelli Orvieto – Luvo Barattoli Arzano Na e VolleyRo CdPazzi Roma – Mtmotori Idea Volley Bologna, daranno vita alla “seconda” e “terza fase” da cui uscirà una vincente che dovrà incontrare nella “quarta fase” la perdente della “prima fase”. Chi vincerà sarà promossa anch’essa in A2 completando il quadro delle promozioni che si aggiungeranno alle altre due relative ai gironi A e B, che porteranno complessivamente quattro squadre dalla B1 in A2.

Infine una curiosità. La “prima fase” dei quattro gironi vedrà impegnate le quattro finaliste della Coppa Italia di categoria:

Millennium Brescia – Properzi Volley Lodi

Battistelli Consolini S.g.in Marignano – Sigel Marsala.

Una stagione da incorniciare per queste formazioni!

 

Rispondi

ăn dặm kiểu NhậtResponsive WordPress Themenhà cấp 4 nông thônthời trang trẻ emgiày cao gótshop giày nữdownload wordpress pluginsmẫu biệt thự đẹpepichouseáo sơ mi nữhouse beautiful